Logo Clio92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
MAPPA DEL SITO | ENGLISH VERSION
ASSOCIAZIONE | LE TESI | PUBBLICAZIONI | STRUMENTI | STORIA DIGITALE | News | AREA SOCI | FORUM |

Ricerca sul Sito

Ricerca


Ricerca Avanzata »

Area Soci

Area Clienti




Sei in: Home ´┐Ż News ╗ Ultime dalla scuola

Il Forum delle associazioni disciplinari della scuola e le Linee guida della scuola secondaria superiore.

SULLE LINEE GUIDA DEL SECONDO BIENNIO E DELL'ULTIMO ANNO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE.

 

Il documento delle Associazioni aderenti al Forum delle associazioni disciplinari della scuola dopo gli incontri al Ministero della pubblica istruzione del 18 e 28 ottobre 2010.

 

DOCUMENTO SUL RIORDINO DEL SECONDO CICLO (28 ottobre 2010)

 

Le associazioni aderenti al Forum delle associazioni disciplinari della scuola (www.forumdisciplinari.org) ringraziano per essere state invitate dal MIUR - Direzione generale per l'Istruzione e formazione tecnica superiore e per i rapporti con i sistemi formativi delle Regioni ai due seminari di approfondimento per la predisposizione delle Linee guida del secondo biennio e dell'ultimo anno della secondaria superiore (Roma, 18 e 28.10.2010).

Rilevano, tuttavia, quanto segue.

1. Appare strano che le nostre associazioni non abbiano ricevuto un analogo invito dalla Cabina di regia/Commissione dei Licei, nonostante le promesse fatte pubblicamente nel seminario del 28.9.2009 da Max Bruschi; ciò è particolarmente grave, considerata la arretratezza pedagogico-didattica e disciplinare della recente normativa ministeriale relativa ai Licei. Le associazioni disciplinari della scuola non sono state coinvolte nemmeno negli ambiti dell'educazione degli adulti e della formazione iniziale, nella sperimentazione di Cittadinanza e Costituzione e nelle misure di accompagnamento del riordino del primo e (almeno finora) del secondo ciclo.

2. Anche nei documenti ministeriali più aggiornati, come quelli riguardanti gli Istituti tecnici e professionali, le parti relative alle discipline spesso contraddicono i sacrosanti principi enunciati nelle parti generali e denotano una scarsa attenzione alla letteratura disciplinare e pedagogico-didattica e al patrimonio delle buone pratiche didattiche, che sono - bisogna ricordarlo - spesso fondamento o prodotto delle stesse associazioni disciplinari.

3. Le proposte costruttive di emendamenti, sollecitate nei precedenti seminari del 28.9.2009 e del 10.6.2010 alle associazioni del Forum dalla Direzione generale e dal Gruppo tecnico nazionale per il riordino dell'istruzione tecnica e tempestivamente inviate da varie associazioni, in genere non hanno avuto riscontri sostanziali né in risposte nel merito né nei testi normativi.

4. Nessun riscontro hanno avuto nemmeno le nostre proposte di forme di dialogo più approfondite ed efficaci (momenti di consultazione fra estensori delle parti disciplinari della normativa ed esperti designati dalle associazioni disciplinari corrispondenti; seminari appositi per area disciplinare o seminari generalisti con momenti di lavori di gruppo per area disciplinare ecc.).

5. La consultazione on line è avvenuta in tempi molto stretti e prevedeva solo la possibilità di interventi atomizzati degli insegnanti, ma non canali precisi di comunicazione con le associazioni disciplinari della scuola e momenti seminariali in presenza.

6. In brevi dibattiti in plenaria molto affollati come quelli di tutti i seminari citati non è stato possibile discutere decentemente le questioni relative alle singole discipline ed aree disciplinari.

7. Nel difficile contesto generale, ci sembra che il MIUR potrebbe e dovrebbe cercare un dialogo più approfondito e meglio organizzato con il mondo della scuola e dell'associazionismo. Continueremo in ogni modo a fare la nostra parte, con lo spirito critico-costruttivo e responsabile che è nel nostro patrimonio storico, per contribuire allo sviluppo positivo della scuola italiana e in particolare della scuola pubblica anche attraverso la valorizzazione del patrimonio di competenze accumulato nel mondo della didattica, della ricerca e dell'associazionismo.

 

Prime sottoscrizioni:

- ADILT (Associazione Docenti Italiani di Lingua Tedesca)

- ADI - SD (Associazione Docenti di Italianistica - Sezione Didattica)

- AIF (Associazione per l'insegnamento della Fisica)

- AIIG (Associazione Italiana Insegnanti Geografia)

- AISPIScuola (Associazione Ispanisti Italiani Scuola)

- ANIAT (Associazione Nazionale Insegnanti Area Tecnologica) 

- ANILS (Associazione Nazionale Insegnanti Lingue Straniere)

- ANITEC (Associazione Nazionale per l'Insegnamento della Tecnologia)

- Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia

- GISCEL (Gruppo di intervento e studio nel campo dell'educazione linguistica)

- IRIS / Insegnamento e ricerca interdisciplinare di storia

- LANDIS (Laboratorio nazionale per la didattica della storia)

- SCI - DD (Società Chimica Italiana - Divisione di Didattica chimica)

- TESOL Italy (Teachers of English to Speakers of Other Language)

 

28 ottobre 2010

 

Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia - Redazione
Accesskey | Accessibilit´┐Ż | Copyright Clio92 - Tutti i diritti riservati - Powered by Q-web srl Enteweb
Per una visione ottimale del sito si consiglia di utilizzare una risoluzione 1024x768 e carattere piccolo