Logo Clio92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
MAPPA DEL SITO | ENGLISH VERSION
ASSOCIAZIONE | LE TESI | PUBBLICAZIONI | Strumenti | STORIA DIGITALE | NEWS | AREA SOCI | FORUM |
Sei in: Home � Strumenti » Riviste » Riviste in rete: Storia e Futuro

Riviste in rete: Storia e Futuro

A PROPOSITO DI DIDATTICA

UN NUMERO SPECIALE DELLA RIVISTA "STORIA E FUTURO" DEDICATO ALLA DIDATTICA DELLA STORIA CON ARTICOLI DI A. BRUSA, M. PINOTTI, S. RABUITI.

E’ uscito il quarto numero della rivista telematica “Storia e futuro”, legata alStoria e futuro n.4 Dipartimento di Discipline Storiche dell’Università di Bologna e diretta da Maurizio Degl’Innocenti, Franco Della Peruta, Angelo Varni.

Si tratta di una rivista on-line che si propone di dialogare in via preferenziale con le nuove generazioni, che sono “immerse in un presente che corre senza sosta verso i mutamenti incessanti del futuro”, e che “ (…) sembrano aver reciso ogni legame con i processi della storia, con il faticoso costruirsi nei secoli delle diverse fasi attraversate dalla civiltà nel suo farsi continuo, con i richiami alla passata fisionomia dei rapporti collettivi, là dove pure inevitabilmente stanno le radici del nostro vivere odierno” (dalla presentazione della rivista).

Il terreno privilegiato per questo dialogo è, ovviamente, quello delle nuove tecnologie “Non (…) una semplice trascrittura informatica di una rivista cartacea; ma un prodotto capace di adeguare all’innovazione tecnica le modalità scientifiche e le forme espressive della disciplina storiografica. Con l’obiettivo, certo ambizioso, di individuare stili e contenuti in grado di parlare ai giovani, di aprire con essi un dialogo sul passato, così da non trovarli impreparati di fronte all’attualità, per la cui analisi devono ricorrere all’affannosa e concitata formazione fornita dalla superficialità di qualche programma televisivo o alla buona volontà di qualche giornalista in vena di documentarsi. Se lo spazio della rete — è stato tante volte detto — è indicato per dar vita a nuove comunità virtuali, ci proponiamo con "Storia e Futuro" di costruire una comunità fatta da quanti colgono nei processi della storia non una fredda successione di date e di eventi, bensì quel cammino nel tempo denso di speranze e di tragedie, di ideali e di miserie, di eroismi e di disillusioni, che ci ha portato nel presente e senza il quale risulta assai difficile inoltrarci nel domani” (dalla presentazione della rivista).

Uno spazio privilegiato, nella prospettiva di una storia che guarda verso il futuro, non poteva non essere dato alla riflessione sulla didattica della storia, anche se, a quanto pare, con qualche perplessità nei confronti del “nuovo che avanza” nella storia insegnata, in particolare per quanto riguarda il rapporto presente-passato-presente:
Basta considerare, in proposito, i tanti dibattiti degli ultimi decenni sulla necessità di riformare le norme per l’insegnamento scolastico delle discipline storiche, per rendersi conto delle incertezze esistenti fra gli stessi operatori del settore, in merito alle funzioni dell’apprendimento di quanto accaduto nelle epoche antecedenti. Quasi che — non più ritenuto valido in sé, per il suo intrinseco statuto scientifico — occorresse renderlo meglio accettabile al rapido consumo dei giovani attraverso una sua più facile fruibilità, un suo più diretto (e spesso forzato) connettersi alle vicende del presente.
Con l’evidente risultato di tagliare gli elementi fondanti di un’evoluzione formativa privata, in tal modo, di ogni spessore prospettico, di ogni punto di riferimento e di orientamento non riferibile solo all’immediatezza dell’oggi
.” (dalla presentazione della rivista
).

In ogni caso, l’interesse precipuo per la didattica è ampiamente testimoniato dal rilievo dato al dibattito sulle nuove proposte di programmi elaborate dal Ministero dell’Istruzione, al quale è dedicato il saggio di Antonio Brusa dal titolo Il programma di storia Moratti-Bertagna: due emendamenti urgenti e alcune ricerche da promuovere,  che apre la rivista.

Da segnalare anche, oltre ad un’intervista a Mario Pinotti su insegnamento della storia ed internet, un interessante saggio di Saura Rabuiti, della segreteria di Clio ’92, dal titolo La didattica della storia oggi in Italia, che, oltre ad affrontare il tema in modo organico e sintetico, offre ai lettori un’esauriente ed articolata bibliografia sull’argomento.

Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia - Redazione
Accesskey | Accessibilit� | Copyright Clio92 - Tutti i diritti riservati - Powered by Q-web srl Enteweb
Per una visione ottimale del sito si consiglia di utilizzare una risoluzione 1024x768 e carattere piccolo