Logo Clio92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
MAPPA DEL SITO | ENGLISH VERSION
Associazione | LE TESI | PUBBLICAZIONI | STRUMENTI | STORIA DIGITALE | NEWS | AREA SOCI | FORUM |

Elenco Pagine

  • Indicazioni nazionali per il curricolo - La formazione degli insegnanti con Clio '92

Ricerca sul Sito

Ricerca


Ricerca Avanzata »

Area Soci

Area Clienti




Sei in: Home � Associazione » Formazione » Indicazioni nazionali - 2013

Indicazioni nazionali per il curricolo - La formazione degli insegnanti con Clio '92

OFFERTA FORMATIVA DI CLIO '92

 

Clio92 Formazione Indicazioni nazionali

 

UNA BUONA COMPAGNA PER L'ATTUAZIONE DELLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO

Nell'anno scolastico 2013-14 entrano in vigore le Indicazioni per il curricolo  emanate nel gennaio 2013.

Il Miur ha stanziato fondi e si è impegnato a fornire supporti per l' informazione, la formazione, la ricerca, il monitoraggio e la documentazione.  

Ha costituito un comitato scientifico nazionale ed ha promosso in tutte le regioni la organizzazione di reti di scuole disposte a progettare ed attivare percorsi di ricerca-azione triennale grazie ai quali gli insegnanti familiarizzino con la logica delle Indicazioni e la traducano in quotidiana prassi didattica.

Le istituzioni scolastiche sono sollecitate a capire e fare buon uso delle Indicazioni e a fare un lavoro di verifica, di interpretazione critica, di sviluppo di ulteriori piste di azione.

«Tutta l'operazione è finalizzata all'approfondimento culturale, pedagogico e didattico degli aspetti innovativi delle Indi­cazioni, così da incrementare l'effettiva autonomia delle scuole e la professionalità degli insegnanti, affinchè il curricolo sia il risultato di un lavoro coordinato e originale di ciascuna scuola, che si ar­ricchisce del contributo di altri soggetti entro un quadro nazionale ed europeo di riferimento. L'autonomia si incrementa se la scuola si sente parte di un sistema educativo al cui miglioramento avverte di poter contribuire.»

Il Miur e il CSN hanno coinvolto le associazioni di didattica disciplinare a collaborare con le reti delle scuole per assisterle nella realizzazione dei loro progetti sia con attività laboratoriali in presenza sia con un tutoring a distanza.

Anche gli USR hanno invitato le associazioni di didattica disciplinare a collaborare.

La nostra associazione ha risposto all'invito sia partecipando all'incontro convocato presso il MIUR sia agli incontri che si stanno via via organizzando presso gli USR.

Adesso "Clio ‘92" mette a disposizione delle reti di scuole formatrici e formatori,  le elaborazioni e i materiali che finora ha sviluppato in merito al curricolo di storia, al rapporto tra la storia e altre discipline, alla didattica laboratoriale, all'uso delle risorse digitali nella didattica della storia, alla educazione al patrimonio culturale e alla cittadinanza attiva, alla verifica degli apprendimenti in storia.

Per manifestare la sua disponibilità si presenta con un documento che rappresenta una sorta di carta di identità e di intenti dell'associazione.

LEGGI IL DOCUMENTO

Poiché negli incontri a cui ha partecipato è stata evindenziata da più parti che un primo necessario supporto è il chiarimento del testo delle Indicazioni, pubblichiamo tre testi:

1. un commento alle Indicazioni per il curricolo di storia;

2. la risposta a questioni poste da alcune insegnanti a proposito della formulazione di alcuni obiettivi;

3. un testo che riguarda l'insegnamento currricolare di storia a scala locale.

I tre testi sono scritti da Ivo Mattozzi.

In questo modo, iniziamo a corrispondere ad una delle sagge raccomandazioni del documento del Comitato scientifico:

«La formazione risulta efficace se poggia su una solida base informativa: non si può fare formazione in assenza di una conoscenza adeguata delle Indicazioni, delle ragioni che hanno portato a determinate scelte, dei messaggi innovativi espliciti o impliciti veicolati dal te­sto. Questo è il primo bisogno che si registra oggi nelle scuole e ad esso occorre dare una risposta che non si riduca alla semplice lettura e commento, ma che impegni i destinatari nello studio e ap­profondimento degli aspetti più significativi del testo, nella comprensione della sua logica profonda, nella conoscenza del lessico specifico e delle parole chiave. L'informazione è parte propedeutica della formazione e della ricerca didattica. A tale scopo rispondono il portale allestito dal MIUR (www.indicazioninazionali.it), gli spazi web dedicati che potranno essere attivati presso ogni USR e molte delle iniziative che saranno promosse dall'amministrazione centrale e periferica, da enti, as­sociazioni e università.»

"Clio ‘92" è disponibile e pronta a sostenere la realizzazione dei progetti delle reti sia con corsi di aggiornamento laboratoriali in presenza sia con un tutoring da realizzare in ambienti digitali appositamente allestiti per la formazione degli insegnanti, in modo da corrispondere alla raccomandazione del documento del Comitato scientifico:

«La ricerca. Le azioni di informazione e di formazione non sono sufficienti da sole a tradurre nella pratica didattica le innovazioni proposte e attese dalle Indicazioni. Per conseguire questo o- biettivo prioritario è necessario attivare iniziative laboratoriali di ricerca attraverso reti di scuole già funzionanti o che verranno appositamente costituite. La ricerca a sua volta si avvale delle azioni di informazione e di formazione già svolte, creando un circolo virtuoso di alimentazione reciproca. Le Indicazioni possono così diventare un potente motore per promuovere l'analisi di una serie di punti critici, la sperimentazione in classe, la vali dazione e la disseminazione di buone pratiche. 

Le offerte formative di Clio '92 si incrociano con molte delle trasversalità indicate dal Comitato Scientifico:  curricolo verticale, didattica per competenze, ambiente di apprendimento, valutazione e certificazione, cittadinanza e costituzione, inclusione, competenze digitali, comunità educativa e professionale.

 A questo scopo "Clio ‘92" propone i seguenti percorsi formativo di base sui  temi:

  1. La progettazione di processi di insegnamento e di apprendimento relativi alle conoscenze delle civiltà e dei processi di trasformazione.
  2. La progettazione di processi di insegnamento e di apprendimento relativi alla formazione del sé e l’altro, la conoscenza del mondo e i discorsi e le parole.

   Sono disponibili anche i seguenti percorsi riguardanti:

  • il curricolo di storia,
  • le trasversalità tra la storia e altre discipline (italiano e geografia)
  • la verifica e la valutazione degli apprendimenti in storia,
  • l'insegnamento e l'apprendimento della storia con le risorse digitali (ma il discorso sul digitale sarà diffuso in tutti i percorsi).

Le reti di scuole interessate alla formazione proposta da CLIO '92 possono contattare l'associazione all'indirizzo

info@clio92.it

Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia - Redazione
Accesskey | Accessibilit� | Copyright Clio92 - Tutti i diritti riservati - Powered by Q-web srl Enteweb
Per una visione ottimale del sito si consiglia di utilizzare una risoluzione 1024x768 e carattere piccolo