Logo Clio92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
MAPPA DEL SITO

In Primo Piano

Vetrina di Clio

Storia in Video

Rassegna Stampa

Scuola Stampa e Cultura
Scuola Stampa e Cultura

Fotografia e Storia

Ricerca sul Sito

Google


Rassegna stampa

Vanessa Roghi, La scuola buona, a cinquant'anni da Lettera a una professoressa. Fonte: Internazionale - 30.04.2017

Vanessa Roghi, La scuola buona, a cinquant'anni da Lettera a una professoressa. Fonte: Internazionale - 30.04.2017 Nel maggio del 1967 esce per la piccola casa editrice fiorentina LEF un libro dal titolo Lettera a una professoressa. L'hanno scritto don Lorenzo Milani e gli alunni della scuola di Barbiana, una canonica del Mugello a pochi chilometri da Firenze. Un luogo sperduto dell'Appennino, afflitto, ancora negli anni del miracolo economico, dalla miseria e dall'arretratezza. Un luogo di esilio dove don Milani è arrivato il 7 dicembre del 1954, a 31 anni. Niente acqua, né luce, né una strada per arrivarci. Ci vivevano quaranta anime.


Leggi la Notizia »

Antonio Gramsci, L'indifferenza è il peso morto della storia. (A 80 anni dalla morte di Gramsci). Fonte: L'Unità 27.04.2017

Antonio Gramsci, L'indifferenza è il peso morto della storia. (A 80 anni dalla morte di Gramsci). Fonte: L'Unità 27.04.2017 Odio gli indifferenti. Credo come Federico Hebbel che “vivere vuol dire essere partigiani”. Non possono esistere i solamente uomini, gli estranei alla città. Chi vive veramente non può non essere cittadino, e parteggiare. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti. L'indifferenza è il peso morto della storia.


Leggi la Notizia »

Adriana Comaschi, Intervista a Boldrini "Via dal web chi inneggia al nazifascismo". Fonte L'Unità. 26.04.2017

Adriana Comaschi, Intervista a Boldrini "Via dal web chi inneggia al nazifascismo". Fonte L'Unità. 26.04.2017 "L'apologia del Fascismo va cancellata anche da Internet. I valori della Resistenza rivivono ricordando chi li ha incarnati: anche le donne, dimenticate. La sinistra sia più orgogliosa della propria storia." Presidente Boldrini, il suo bilancio di questa celebrazione del 25 aprile, preceduto da polemiche e segnato da qualche tensione a Milano? «Sono episodi che non enfatizzerei. Trovo sia stata, come negli ultimi anni, una bella festa di popolo, una festa di libertà. Sono stata felice di vedere a Bologna una grande partecipazione, mi dicevano che negli ultimi anni era un po' scemata e invece la piazza era piena e c'erano anche tante persone giovani.


Leggi la Notizia »

Emilio Gentile, Storiografia in crisi d'identità. Fonte; Il Sole 24Ore Domenica. 6 febbraio 2017

Emilio Gentile, Storiografia in crisi d'identità. Fonte; Il Sole 24Ore Domenica. 6 febbraio 2017 Storico fra i maggiori della nuova leva di studiosi, come Rosario Romeo e Renzo de Felice, che si formarono nel primo decennio del secondo dopoguerra frequentando l'Istituto italiano di studi storici fondato da Benedetto Croce nel 1946, Giuseppe Galasso in oltre mezzo secolo di laboriosa attività scientifica ha affiancato alla ricerca storica la riflessione critica sui metodi, sui temi e sui protagonisti della storiografia. Rientrano nell'ambito di questo secondo campo di studi, i saggi sulla storiografia e sugli storici europei del Novecento che vanno ad aggiungersi ai precedenti saggi storiografici, come Croce, Gramsci e altri storici (1969), Nient'altro che storia (2000), Storici italiani del Novecento (2008).


Leggi la Notizia »


Dalla Scuola

Ernesto Galli della Loggia, Le scuole italiane e il tabù della bocciatura. Fonte: Corriere della Sera 29.04.2017

Ernesto Galli della Loggia, Le scuole italiane  e il tabù della bocciatura. Fonte: Corriere della Sera 29.04.2017 Da anni il sistema d'istruzione italiano si regge sulle promozioni d'ufficio. Così la scuola rinuncia a selezionare gli studenti in base al merito. «Se tutti gli studenti avessero i voti che meritano non verrebbe promosso più del 20 per cento». Spetta a un professore di un istituto tecnico commerciale pugliese il merito di aver ancora una volta portato alla ribalta nel modo più clamoroso, con queste parole (Corriere, 23 aprile), la grande menzogna su cui si regge da anni il sistema dell'istruzione italiano: le promozioni d'ufficio.


Leggi la Notizia »

Alberto Baccini, I dati Ocse del 2000 letti come miracolo retroattivo della “buona scuola” La scuola migliore d'Europa? Fonte Il Mulino

Alberto Baccini, I dati Ocse del 2000 letti come miracolo retroattivo della “buona scuola” La scuola migliore d'Europa? Fonte Il Mulino «La scuola italiana migliore d'Europa: riduce il gap tra i ricchi e i poveri». Questo il titolo con cui ieri «la Repubblica» dava notizia di una ricerca Ocse appena pubblicata. Un titolo che è un vero assist per la ministra Fedeli nel cui comunicato stampa si legge: «I dati pubblicati dall'Ocse ci dicono che la scuola italiana è una scuola inclusiva, capace di supportare le studentesse e gli studenti che partono da condizioni più svantaggiate». Segue Matteo Renzi, che commenta: «la notizia più bella riguarda la scuola visto che oggi l'Ocse ci promuove... Punti come il merito, l'alternanza scuola lavoro, la fine del precariato, il potenziamento degli insegnanti, la formazione, l'edilizia scolastica, il diritto allo studio … sono tuttavia [sic!] per me molto importanti».


Leggi la Notizia »

Vita dell'associazione

Pubblicato il numero 16 de I Quaderni di Clio '92 con le nuove edizioni Mnamon

Pubblicato il numero 16 de I Quaderni di Clio '92 con le nuove edizioni Mnamon Come insegnare storia nella scuola e nell'università? La formazione storica degli studenti è del tutto insoddisfacente per colpa del tipo di storia che si insegna. Che storia insegnare? Che tipo di storia è quella manualistica? È un tipo di storia generale? Quale storia generale prendere a modello nell'insegnamento della storia nel mondo globalizzato? La risposta alle domande cruciali per il futuro della formazione storica Su questi temi si misura il n. 16 de I Quaderni di Cio '92 uscito in edizione cartacea e digitale con le edizioni Mnamon. Il testo è disponibile dal sito Mnamon e dai siti dei principali distributori di ebook.


Leggi la Notizia »

Pubblicato il DVD della Scuola di Arvevia 2016

Pubblicato il DVD della Scuola di Arvevia 2016 La XXII edizione (2016) della Scuola di Arcevia è stata dedicata all'uso di opere di fiction nell'ambito di nuove e affascinanti prospettive didattiche, atte a motivare gli allievi allo studio della storia. Quali opere di fiction proporre nella scuola nei vari livelli scolastici, quali opere (fumetto o film o documentario) sono didatticamente valide e opportune, con quali modalità, come valutarne l'impatto e le conoscenze che esse consentono di acquisire? Come sono state utilizzate da alcuni colleghi? Quali risultati e quali problemi le sperimentazioni fatte hanno fornito? Pubblichiamo adesso un DVD che contiene le relazioni, le presentazioni delle esperienze e dei laboratori, che hanno animato la Scuola estiva 2016.


Leggi la Notizia »

Il progetto Milanosifastoria - Progress sulla terza edizione2016-2017

Il progetto Milanosifastoria - Progress sulla terza edizione2016-2017 Progress sulla terza edizione 2016-2017 (Quale lavoro tra ieri e domani) del Progetto pluriennale Milanosifastoria, promossa da Comune di Milano e Rete Milanosifastoria, in collaborazione con Archivio di Stato di Milano, Circolo Filologico Milanese, Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti – Fondazione Milano, Soprintendenza archivistica e bibliografica della Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia – Ambito Territoriale di Milano; con il patrocinio del Dipartimento di Pedagogia dell'Università Cattolica di Milano, del Dipartimento di Studi storici dell'Università degli Studi di Milano e del FAI (Fondo Ambiente Italiano) – Presidenza Regionale Lombardia; con il contributo di BPM (Banca Popolare di Milano) e Fondazione Cariplo.


Leggi la Notizia »


Didattica della storia

Didattica della storia e curricolo verticale di formazione storica - Corso di formazione a cura dell'USR della Lombardia

Didattica della storia e curricolo verticale di formazione storica - Corso di formazione a cura dell'USR della Lombardia L'Ufficio scolastico regionale della Lombardia ha attivato un corso di formazione e accompagnamento per docenti in “Didattica della Storia - Costruire un curriculum verticale di formazione storica per l'acquisizione di competenze disciplinari e di cittadinanza”. Il corso si inserisce nella prospettiva didattica aperta dalle Indicazioni nazionali per la scuola dell'infanzia e il primo ciclo di istruzione, nonché dalle Indicazioni nazionali e le Linee guida del 2010 per i Licei e per gli Istituti Tecnici e gli Istituti Professionali. Le adesioni saranno accolte entro il 21 dicembre 2016 attaverso una selezione delle candidature comunicate entro il 16 gennaio 2017.Informazioni in progress sul sito IRIS (http://www.storieinrete.org/storie_wp/?p=17524)


Leggi la Notizia »

Le manuel scolaire, objet d'étude et de recherche : enjeux actuels et perspectives, Montpellier 18-19 maggio 2017.

Le manuel scolaire, objet d'étude et de recherche : enjeux actuels et perspectives, Montpellier 18-19 maggio 2017. In occasione della giornata dedicata a Pierre Guibbert, l'università di Montpellier insieme ad altre istituzioni e centri di ricerca francesi organizza per il 18 e il 19 maggio 2017 un importante seminario sul tema dei manuali scolastici in un'ottica pluridisciplinare. L'obiettivo principale di queste giornate di studio è quello di fare il punto sullo stato dell'arte delle ricerche in questo settore per poi procedere alla costituzione di un gruppo di lavoro permanente e internazionale che si occupi di studiare i manuali scolastici.


Leggi la Notizia »




 
Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia - Redazione
Accesskey | Accessibilit� | Copyright Clio92 - CF 93030890201 - Tutti i diritti riservati - Powered by Q-web srl Enteweb
Per una visione ottimale del sito si consiglia di utilizzare una risoluzione 1024x768 e carattere medio