Logo Clio92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
MAPPA DEL SITO | ENGLISH VERSION
ASSOCIAZIONE | LE TESI | PUBBLICAZIONI | STRUMENTI | STORIA DIGITALE | News | AREA SOCI | FORUM |

Elenco Pagine

Ricerca sul Sito

Ricerca


Ricerca Avanzata »

Area Soci

Area Clienti




Sei in: Home ´┐Ż News ╗ Convegni Incontri e Conferenze ╗ 2012 Marzo. Ritorna la Storia in piazza a Genova

2012 Marzo. Ritorna la Storia in piazza a Genova

LA STORIA IN PIAZZA

DAL 29 MARZO AL 1 APRILE

POPOLI IN MOVIMENTO 

 

A cura di Enrica Dondero

Anche quest'anno si rinnova a Genova l'appuntamento con La Storia in Piazza.

L'evento è ideato e curato da Donald Sassoon, professore di storia europea comparata al Queen Mary College di Londra, grande conoscitore dell'Italia e della sua storia, con la collaborazione di Luca Borzani, presidente della Fondazione Palazzo Ducale, e di Antonio Gibelli, già ordinario di storia contemporanea all'Università degli studi di Genova.

La Storia in Piazza si riferisce alle piazze popolose come teatro della storia, ma più ancora all'idea di portare la storia al grande pubblico o se si vuole il grande pubblico alla storia: è una rassegna su grandi temi storici non riservata agli specialisti, concentrata in quattro giorni densi di proposte che vanno dalla conferenza all'intervista, allo spettacolo musicale, al laboratorio didattico, alla mostra, tutti ruotanti intorno al tema scelto annualmente.

In questa terza edizione si parlerà di Popoli in movimento. Dal 29 marzo al 1° aprile 2012 si susseguiranno a Palazzo Ducale incontri, dibattiti, mostre e spettacoli che si articoleranno intorno a quattro scenari: le invasioni barbariche e i grandi movimenti dell'età pre - moderna, i movimenti forzati (1500 - 1800), i coloni (1500 - 1900), le grandi emigrazioni (1850 - 2012), le diaspore del XIX e XX secolo.

 

 

SCARICA IL PROGRAMMA 

Nella storia umana i movimenti di popoli non sono l'eccezione ma la regola. Nell'età della caccia e raccolta, gli spostamenti sul territorio sono motivati dalla ricerca di cibo, ma anche dopo la scoperta dell'agricoltura, l'invenzione delle città e la nascita degli stati continuano, periodici o definitivi, lenti o tumultuosi, pacifici o segnati da violenza. Sono processi infinitesimali di disseminazione della specie umana, grandi ondate verso spazi vuoti o urti di conquista che violano e logorano confini, come nel caso dell'impero romano. Sono movimenti coatti, come la tratta degli schiavi dall'Africa alle Americhe, o movimenti volontari, come le grandi migrazioni dei secoli dal XIX al XXI, che mescolano le culture e modificano le forme espressive. Sono deportazioni accompagnate da intenzioni sterminatrici, come quelle che punteggiano la mappa del Novecento secolo degli estremi, dalla distruzione del popolo armeno alla Shoah. 

Il tema è particolarmente interessante in Italia, non solo perché costituisce argomento costante di dibattiti sui giornali, in televisione, nei convegni, ma perché proprio l'Italia è uno dei Paesi passati, con una transizione recente e veloce, dalla condizione di Stato di emigranti a Stato destinazione di migrazioni.

Anche quest'anno La storia in piazza mobilita esperti di storia, antropologia, sociologia, scienze biologiche e giuridiche di tutto il mondo. Ma anche fotografi, giornalisti, uomini di spettacolo capaci di comunicare con linguaggi diversi il senso e le emozioni di un passato indissolubilmente legato al nostro presente.

Tra i protagonisti di questa edizione: Marc Augè, David Abulafia, Maurice Aymard, Donna Gabaccia, Ferdinando Devoto, Luca Cavalli Sforza, Robin Blackburn, Massimo Livi Bacci, Richard Sennet, Alessandro Barbero, Emilio Franzina, David Bidussa, Salvatore Veca.

Teatro della rassegna è il Palazzo Ducale di Genova, un luogo di per sé carico di storia e oggi sede di una ricca attività culturale all'interno della quale i temi storici occupano già un posto di prima importanza. La sua struttura versatile consente lo svolgimento in contemporanea di numerose iniziative con diverse caratteristiche e dimensioni: dalle ampie sale del Maggiore e del Minor Consiglio agli spazi per le mostre e per la didattica.

Un'attenzione particolare è dedicata alle scuole. In programma laboratori, spettacoli, percorsi e letture appositamente pensati per il pubblico scolastico di ogni fascia d'età e laboratori di formazione per i docenti.

Tutte le informazioni relative all'evento sono pubblicate sul sito www.lastoriainpiazza.it

Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia - Redazione
Accesskey | Accessibilit´┐Ż | Copyright Clio92 - Tutti i diritti riservati - Powered by Q-web srl Enteweb
Per una visione ottimale del sito si consiglia di utilizzare una risoluzione 1024x768 e carattere piccolo