Logo Clio92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia
MAPPA DEL SITO | ENGLISH VERSION
ASSOCIAZIONE | LE TESI | PUBBLICAZIONI | STRUMENTI | STORIA DIGITALE | News | AREA SOCI | FORUM |

Elenco Pagine

Ricerca sul Sito

Ricerca


Ricerca Avanzata »

Area Soci

Area Clienti




Sei in: Home ´┐Ż News ╗ Convegni Incontri e Conferenze ╗ 2005 Ottobre - I 900 anni della cattedrale di Parma

2005 Ottobre - I 900 anni della cattedrale di Parma

FAR VEDERE E FAR SENTIRE LA STORIA DI UNA CATTEDRALE NEL SUO 900° COMPLEANNO: LA SCUOLA È SERVITA.

di Ivo Mattozzi

Il Duomo di Parma

La Cattedrale di Parma, dedicata all' Assunta, fu iniziata intorno al 1059 fuori delle mura urbane su una preesistente basilica paleocristiana, per volere di Cadalo, Vescovo-Conte di Parma ed Antipapa.


Fu consacrata da Papa Pasquale II tra il 31 ottobre e il 4 novembre 1106, e perciò celebra nel 2006, il suo nono centenario di vita. Essa è considerata come un esempio pregevole dell’architettura romanico-padana.

Venne restaurata dopo il rovinoso terremoto del 1117.

Il Comitato nazionale per il IX centenario della Cattedrale ha chiamato a collaborare tutte le Istituzioni del territorio (le Diocesi di Parma e Fidenza, il Comune, la Provincia, l’Università, la Soprintendenza e numerosi istituti culturali) per costruire un calendario di appuntamenti e iniziative di diversa natura: restauri, mostre, conferenze, convegni, visite guidate, rappresentazioni e concerti, attività didattiche.

La scuola è coinvolta in pieno grazie alle proposte elaborate da un comitato di cui è coordinatore Mario Calidoni.

PARMA, LA CATTEDRALE E LO SPAZIO DEL MEDIOEVO

LA SCUOLA PROTAGONISTA

IL PROGETTO DIDATTICO Cattedrale di Prama

È forte il compiacimento per il fatto che la prospettiva didattica sia stata assunta fin dall’inizio come elemento portante delle manifestazioni celebrative anche dal Comitato Nazionale ed è motivo di orgoglio il fatto che si dimostri la utilità della formazione di competenze all’educazione al patrimonio, poiché dà soddisfazione alla nostra ormai annosa rivendicazione ed elaborazione della importanza della didattica legata ai beni patrimoniali.

Le proposte sfruttano le risorse degli eventi e delle esposizioni che il Comitato fa allestire durante il lungo periodo della celebrazione.

Le esposizioni:

  • in dicembre, quella nata dal concorso “Racconta la tua Chiesa”, cui hanno partecipato oltre cinquanta classi di Parma e Provincia;
  • da aprile a luglio la grande mostra “Il Medioevo delle Cattedrali” organizzata dall’Università al Salone delle Scuderie in Pilotta con reperti provenienti da tutta Italia e la parallela esposizione-laboratorio “Il cantiere della Cattedrale” che permetterà di rivivere, come una moviola, le fasi della nascita della Cattedrale e di “provare” dal vivo le tecniche di un tempo. Mentre le vie cittadine divengono “vetrina” per la mostra dei fotografi parmensi e Fidenza con una mostra la figura di San Donnino e la nascita della su Cattedrale e del Borgo, tappa per un ideale percorso antelamico alla scoperta dell’arte medievale.
  • In ottobre, poi, sarà la volta de “La vita quotidiana nel Medioevo” promossa da Comune e Soprintendenza per il patrimonio storico, artistico e etnoantropologico di Parma e Piacenza ai Voltoni del Guazzatolo con la collaborazione delle più importanti istituzioni culturali cittadine.

I quaderni didattici pensati per le attività della scuola, con un intenso programma di attività, mentre Santa Lucia (12 dicembre 2005) porta per tutti i bambini un gradito volume illustrato alla scoperta dei segreti della Cattedrale, con l’”Angiolen dal Dòm” Raffaele.

Segnaliamo alcuni eventi e il programma di proposte educative che interessano la storia, la didattica dei beni culturali, l’educazione al patrimonio, la storia dell’arte, la storia della musica, il far vedere e il far sentire la storia.

17 ottobre 2005, alle 16.00
Palazzo del Vescovado
Insegnare il Medioevo con le immagini
Incontro con Chiara Frugoni

24 novembre 2005, alle 16.00
Palazzo del Vescovado
Presentazione dei quaderni didattici per la scuola parmense

13 dicembre 2005
Biblioteca Cesare Pavese
Presentazione pubblicazione per i bambini

23 febbraio, 2,7,9,16,23,30 marzo 2006
Cattedrale
I segni dell’uomo in Cattedrale
Ciclo di visite guidate

9 aprile – 16 luglio 2006
Salone delle Scuderie della Pilotta
Il Medioevo delle Cattedrali
Legno e pietra, scultura e pittura, preziose oreficerie e rari apparati liturgici provenienti da tutto il Nord Italia vengono proposti, fianco a fianco, per far rivivere il clima culturale del Medioevo delle Cattedrali

9 aprile – 16 luglio 2006
Palazzo del Vescovado
Il cantiere della Cattedraleicon
Vai al programma della Mostra e dei laboratori didattici

21, 28 aprile, 5 maggio 2006
Cattedrale
Musica sacra in Cattedrale
Ciclo di concerti-presentazioni musicali

8 ottobre 2006 – 14 gennaio 2007
Pilotta, Voltoni del Guazzatoio
La vita quotidiana nel medioevo
Mostra dedicata ad investigare e ricostruire nei suoi molteplici aspetti la vita quotidiana nel Medioevo, dalle istituzioni, alla forma della città, dal cibo all’arte, alla moda agli svaghi 
 

Il progetto didattico "Parma, la Cattedrale e lo spazio del Medioevo. La scuola protagonista".

Il progetto mette in campo una serie di azioni con l'intento di esaltare l’idea che la conoscenza e l'apprezzamento del patrimonio d'arte e cultura, il contatto diretto e non mediato con le sue testimonianze siano risorse potenti per la formazione dei giovani.

Il quadro complessivo delle iniziative didattiche si distende nei due anni delle celebrazioni.

Mostra "Racconta la tua chiesa, testimonianze di religiosità e cultura"

Per il 2005, anno della Memoria, è stata allestita la mostra "Racconta la tua chiesa, testimonianze di religiosità e cultura": 23 progetti di scuole di Parma e Provincia, dalle scuole dell'infanzia alle superiori, espongono i lavori di ricerca, di rielaborazione e di approccio alle testimonianze del sacro del proprio contesto, che hanno sperimentato a seguito di un concorso di idee e progetti.

Parallelamente le scuole hanno realizzato réportage e dossier giornalistici che la "Gazzetta dei Piccoli" pubblica a stralci nell'ambito di una serie di inserti dedicati ai temi del grande patrimonio dei segni del sacro che punteggiano il nostro territorio, negli inserti settimanali dall'ottobre 2005 al maggio 2006.

Per il 2006, anno giubilare, sono state pensati diversi itinerari di proposte rivolte all'alunno della scuola elementare e media, all'insegnante e alla scuola che progetta uno specifico itinerario formativo.

Seguendo l'angelo è un volumetto che conduce per mano i piccoli lettori alla scoperta di Duomo e Battistero di Parma insieme alla guida prestigiosa dell'angelo Raffaele, che sta sul culmine del campanile e dialoga con gli altri angeli che vivono in Duomo e Battistero, e sono moltissimi. Abbinato alla guida per bambini c'è il gioco, si fa per dire, dell'architettura di carta, la costruzione dei modellini dei due monumenti con forbici e colla per mettere in moto le mani.

Ai docenti sono rivolti due quaderni didattici rispettivamente dedicati a:

- Lo spazio del Medioevo nel territorio di Parma: vie dei pellegrini, pievi e monasteri

- La Mater Ecclesia, le cattedrali di Parma e Fidenza e il cantiere della Cattedrale

con testi, percorsi di ricerca e schede di lavoro che i docenti possono liberamente riorganizzare ed utilizzare per programmare e attuare la conoscenza dei monumenti e dei luoghi del Medioevo in città e Provincia.

Infine la proposta alle classi, ma anche a gruppi, a famiglie, di un'esperienza diretta, emotivamente coinvolgente con un confronto immediato con le tecniche e il lavoro del cantiere della Cattedrale. In una scenografia che ricrea l'ambiente della laboriosità del cantiere medievale ricostruito nel Palazzo vescovile funzionano quattro laboratori operativi dedicati ai mestieri della Cattedrale: il miniatore, l'architetto, lo scultore, il pittore.

Una serie di stimoli affinché la visita, l'esplorazione degli spazi del medioevo, le curiosità e le ricchezze che il luogo e il monumento trasmettono, in città e in Provincia, siano percorsi con una mentalità di ricerca e stupore.

Per i bambini e gli alunni non si tratta di semplificare o, peggio, solo informare, bensì di offrire chiavi di lettura.

Si è tentato di farlo con strumenti antichi come il racconto, la costruzione e la manipolazione, l'immagine e lo spazio da riscoprire insieme, docente e alunno, adulto e bambino.

 

Clio '92 - Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia - Redazione
Accesskey | Accessibilit´┐Ż | Copyright Clio92 - Tutti i diritti riservati - Powered by Q-web srl Enteweb
Per una visione ottimale del sito si consiglia di utilizzare una risoluzione 1024x768 e carattere piccolo